Informazioni

Come piantare e coltivare il rosmarino?

Come piantare e coltivare il rosmarino?

Le caratteristiche del rosmarino

  • tipo: pianta aromatica e officinale
  • altezza: da 30 a 60 cm, da 60 a 80 cm, da 80 cm a 1 m, da 1 a 2 m, da 2 a 5 m
  • Colori dei fiori: blu, bianco, rosa
  • Esposizione desiderata: soleggiato
  • vegetazione: perenne
  • fogliame: persistente
  • Tipo di terreno: secco, povero
  • disinfettante: no
  • varietà: Capri, Pointe du Raz, blu corso ...

Origini e peculiarità del rosmarino

Erba condimento, il rosmarino è un pianta aromatica commestibile dalla famiglia delle lamiaceae. Originario del Mediterraneo, cresce spontaneo in questa regione. Questa pianta di miele ha foglie sempreverdi molto lunghe e sottili, un verde molto scuro sopra e un bianco pallido sotto, noto per essere molto aromatico.

Il rosmarino (Rosmarinus officinalis) produce graziosi fiori blu, a volte passando attraverso il bianco o il rosa. Il rosmarino è un'erba medicinale ed è principalmente coltivato per l'uso in cucina, per condire carni o condire salse. Ci sono quasi quaranta specie.

Il rosmarino è una pianta aromatica che è altrettanto possibile piantare nel terreno (in un orto, un giardino roccioso, un giardino, una lettiera, un bordo o in una copertura del terreno) come in un vaso (su una terrazza o un balcone per esempio).
 

Usi culinari di rosmarino

il rametti di rosmarino preferibilmente dovrebbe essere consumato fresco ma può anche essere tenuto asciutto. Il rosmarino è la stella del barbecue, spesso usato per insaporire grigliate, che si tratti di carne o pesce. Aggiunge anche sapore (attenzione a non abusarne) alle verdure quando viene immerso nell'acqua di cottura. Il suo sapore incomparabile non si abbina molto bene con carne e pesce, dal momento che il rosmarino può essere utilizzato anche in alcuni dessert ...

Molto rosato, il rosmarino viene utilizzato nella composizione di un miele ben profumato.
 

Proprietà del rosmarino


La cosiddetta "erba con corone", "rosa navy", "bouquet-of-the-virgin" o persino "rosmarino di trovatori" è molto ricca di olio essenziale, acido rosmarinico e flavonoidi. Le virtù del rosmarino sono note fin dall'antichità, i ramoscelli sono stati trovati nelle tombe egiziane. Tonico e stimolante, una volta veniva somministrato come recupero per i convalescenti. Le foglie e i fiori sono usati come infusione contro tosse, disturbi digestivi e reumatismi.

Il rosmarino ha anche proprietà antisettiche e disinfettanti e aiuta a combattere la gotta.
 

Coltivazione del rosmarino

Il rosmarino viene solitamente piantato in primavera o in autunno, a seconda della forma scelta. L'arbusto può misurare da sessanta centimetri a due metri nelle regioni più calde. Negli angoli del mondo in cui l'inverno è rigido, il rosmarino viene coltivato in una pentola, in modo che possa essere portato in casa non appena arriva il freddo.

La fioritura inizia a gennaio o febbraio e di solito termina tra aprile e maggio. È possibile raccogliere il rosmarino dal secondo anno di crescita e per tutto l'anno, al fine di consumarlo fresco o addirittura essiccato.
 

Piantagione di rosmarino

In termini di posizione, per prosperare, il rosmarino non è molto impegnativo: terreno povero, acido o calcare può adattarlo, purché sia ​​sufficientemente drenato (l'umidità è uno dei peggiori nemici di rosmarino) e soleggiato (un'esposizione a sud sarà perfetta).

nota : affinché l'aroma del rosmarino sia il più forte possibile, non mettere fertilizzante nel terreno che riceve la tua pianta.

Malattie e parassiti del rosmarino

Il rosmarino è una pianta abbastanza robusta e resistente alle malattie, ma può essere soggetto ad attacchi di coleotteri, un parassita che può essere sradicato con decotti di equiseto.