Commenti

Genziana

Genziana

Presentazione della genziana

Originaria dell'Asia, la genziana designa diverse specie di fiori appartenenti alla famiglia delle genzianacee. Una trentina di esemplari si trovano sul territorio europeo, soprattutto nelle montagne, anche se proliferano anche oggi in letti, confini, giardini rocciosi o fioriere.

Specie di genziana

erbacea perenne o annuale, la genziana è perfettamente riconoscibile per i suoi fiori blu a forma di tromba, o anche per la sua varietà molto più grande, con fiori gialli. In natura, ci sono più di 400 specie di genziane. Troviamo in particolare lutea di genziana e suoi fiori gialli, accaulis di genziana o verna, che è riconosciuto dai suoi fiori blu, o ciliata di genziana e suoi fiori viola con quattro petali.

Usi di genziana

Se la genziana è principalmente coltivata per decorare i letti nei giardini, è anche considerata una pianta medicinale ed è ampiamente usata nella fitoterapia, perché ha molte proprietà digestive. Le radici di lutea di genziana sono anche utilizzate per la preparazione di liquore alla genziana.

Cultura genziana

La semina dei secchi viene effettuata all'inizio della primavera, ad una velocità di 5-10 piedi per metro quadrato, quando le gelate sono passate. Perché se il fiore cresce nelle regioni montuose, non resiste agli inverni rigidi e alle temperature eccessivamente fredde. Un consiglio: mescola il tuo terreno con terriccio per piante da fiore e possibilmente con terra di erica. Si noti inoltre che la fioritura avviene tra maggio e ottobre - a seconda del campione - e richiede un terreno ben drenato e leggermente pietroso.

Manutenzione genziana

Molto apprezzata dai giardinieri, la genziana richiede poca manutenzione. Richiede un'irrigazione molto leggera e una semplice pulizia degli steli danneggiati in primavera. Tuttavia, rimane necessario proteggere le genziane non appena arriva la stagione fredda, per essere sicuri che le piante ricominceranno la primavera successiva. Infine, ricorda di rimuovere i fiori sbiaditi mentre procedi, in modo da non esaurire la pianta e stimolare la comparsa di nuove trombe.

Specificazioni