Nel dettaglio

Vernice per piastrelle: 6 cose da sapere per fare le scelte giuste!

Vernice per piastrelle: 6 cose da sapere per fare le scelte giuste!

1. La vernice per piastrelle è una vernice speciale

No, non usiamo le pentole nella stanza per ridipingere le piastrelle della cucina... Almeno non nella maggior parte dei casi. La vernice per piastrelle è una vernice specifica progettata per resistere a urti o suole, per un uso intensivo e quotidiano. L'applicazione della vernice standard direttamente sulla piastrella può funzionare, ma il risultato sarà raramente perfetto, per non parlare della durabilità.

Vi sono, tuttavia, sottofondo per piastrelle su cui è possibile applicare una vernice standard ... ma è meglio usarla su una piastrella relativamente al riparo. In un passaggio o su piastrelle lavate regolarmente, come in un bagno, è essenziale una vernice per piastrelle appositamente adattata. È più costoso, ma meno di una nuova piastrella e più redditizio di una vernice che viene danneggiata tre mesi dopo!

2. La pittura su piastrelle lascia visibili le giunture

Dipingere su piastrelle è ... dipingere, ben fatto. È quindi un semplice strato di colore, non un rivestimento. Risultato, una volta ridipinta la piastrellatura, le articolazioni e gli altri rilievi rimangono visibili. Per coloro che vorrebbero vederli scomparire, dovrai scegliere a rivestimento per piastrelle piuttosto che una vernice, destinata a coprire le articolazioni. Un'altra opzione è il calcestruzzo cerato, la cui applicazione in uno spesso strato consente di cancellare i rilievi.

3. Non tutte le vernici per piastrelle sono uguali

Non parliamo necessariamente di qualità, ogni vernice per piastrelle ha la sua utilità. Su piastrelle chiare, di solito è sufficiente una vernice per piastrelle di base. Sulle piastrelle scure, d'altra parte, è meglio fornire una vernice molto opaca in grado di nascondere la tonalità originale senza dover applicare dieci mani. Per quanto riguarda una piastrella danneggiata, con giunti incavati o rialzati, avrà bisogno di un più vernice per piastrelle a copertura, a meno che non sia presente un supporto adatto.

4. La pittura su piastrelle è adatta a tutte le piastrelle

Porcellana, maiolica o ceramica, tutti i tipi di piastrelle possono essere semplicemente rinnovati con vernice per piastrelle. A condizione che tu scelga quello giusto! La domanda non è tanto quella di trovare la vernice migliore, ma quella di optare per la più adatta al tipo di piastrella da rivestire. In caso di dubbio, scatta una foto o recupera un pezzo rotto prima di chiedere agli specialisti in negozio di identificarlo tipo di piastrelle. Cogliamo l'occasione per chiarire se il rinnovamento riguarda pareti o piastrelle per pavimenti, il secondo richiede una vernice particolarmente resistente per resistere all'impatto nel tempo.

5. La vernice delle piastrelle cambia in base alla posizione

Ci sono vernici per piastrelle da parete, delle vernici per piastrelle per pavimento, delle vernici per piastrelle del bagno... E non si tratta di ignorare il criterio! Sul pavimento, la vernice deve essere particolarmente resistente e facilmente lavabile. In un bagno, deve resistere all'umidità, al calore e rimanere nuovamente lavabile. Per quanto riguarda la riverniciatura di una superficie di lavoro con vernice per piastrelle, fare attenzione: la vernice deve essere sicura a contatto con gli alimenti. Ancora una volta, quindi, leggiamo attentamente le etichette.

6. La pittura su piastrelle si sta preparando

Chiedi ai professionisti, ti diranno sempre la stessa cosa: il segreto di un dipinto di successo sta in parte nella preparazione del supporto. Ancor di più con la vernice su piastrelle, generalmente soggetta a un uso intensivo, sul pavimento come sulle pareti. per scegli la vernice giusta, prendiamo in considerazione le istruzioni di preparazione e le seguiamo alla lettera: nella stragrande maggioranza dei casi, il minimo sindacale è sgrassare le piastrelle in anticipo. Con alcune vernici per piastrelle, l'applicazione di un sottopelo è essenziale.